Home » Archive by Category "Formazione"

IL REFERTO ISTOLOGICO: Parte I: dall’identificazione del caso alla descrizione microscopica “subgross”

Con questa pillola di istologia si apre una serie dedicata alla spiegazione delle varie parti di cui si compone un referto istologico. Ciò permette una migliore comprensione della struttura e dei

IL REFERTO CITOLOGICO – Parte VI: Citoarchitetture

Con “citoarchitettura” si intende l’organizzazione - disposizione che le cellule assumono nei preparati citologici, suggerendo la natura del tessuto da cui originano. Questo aspetto

Immunoistochimica: cosa è e a cosa serve?

Talvolta alla fine di un referto istologico il clinico può trovare un commento del patologo che indica la possibilità di eseguire sui tessuti stessi, già esaminati, un’indagine aggiuntiva di

IL REFERTO CITOLOGICO – Parte V: Disposizione delle cellule nei preparati e popolazione prevalente

Quali campi valutiamo? Ovviamente i vetrini vanno esaminati interamente, prima a piccolo ingrandimento per trovare le aree più significative, poi a maggiore ingrandimento; dopo aver descritto lo

Campioni endoscopici dell’apparato gastroenterico

Parliamo oggi delle biopsie endoscopiche eseguite ai fini diagnostici in corso di patologie croniche del tratto gastroenterico nel cane e nel gatto. Il campionamento bioptico per via endoscopica

IL REFERTO CITOLOGICO – Parte IV: aspetto macroscopico e sfondo dei preparati citologici

L’ASPETTO MACROSCOPICO dei preparati citologici, prima della colorazione, può indicare la natura della lesione campionata. Si possono osservare goccioline lipidiche oleose, se campionato del

Standardizzazione Diagnostica: La Conta Mitotica

Solitamente in un referto istologico relativo ad una lesione neoplastica sono riportati 7 punti fondamentali: descrizione a piccolo ingrandimento o subgross, pattern cellulare e descrizione

IL REFERTO CITOLOGICO – Parte III: adeguatezza, cellularità, conservazione e rappresentatività dei preparati citologici

I preparati citologici per essere valutati accuratamente e per far si che il patologo clinico possa trarre delle conclusioni, devono essere innanzitutto considerati ADEGUATI. Un campione è adeguato

Grading dei sarcomi dei tessuti molli nel gatto

I sistemi di grading istologico delle neoplasie, soprattutto nel campo della patologia veterinaria si evolvono e cambiano nel tempo grazie ad importanti studi scientifici che consentono di

IL REFERTO CITOLOGICO – Parte II: Schema descrittivo del referto citologico

Nella seconda pillola del nostro percorso a puntate sul referto citologico ci limitiamo a fornirvi lo scheletro della descrizione da seguire quando si compila un referto board-oriented.  Sebbene non

1/71234567