Home » Archive by Category "Formazione"

ACTH endogeno: monitoraggio terapeutico nei pazienti addisoniani

L’ipoadrenocorticismo spontaneo primario (Morbo di Addison) è una patologia endocrina su base immunomediata che richiede una terapia di mantenimento con mineralcorticoidi e glucocorticoidi a

Linfocitosi Matura nel Cane e nel Gatto

I linfociti sono la seconda popolazione numericamente presente nel sangue sia nel cane che nel gatto. La linfocitosi è un'alterazione abbastanza aspecifica e si verifica in corso sia di

Agglutina o non agglutina? Questo è il dilemma! Lavaggio degli eritrociti con soluzione fisiologica (Saline Agglutination Test)

La diagnosi di anemia emolitica immunomediata (IMHA) si basa sulla presenza di una serie di alterazioni clinico-patologiche che tanto più sono presenti tanto più la supportano. Tra le più

Ipotiroidismo canino: e se la diagnosi fosse sbagliata?

    Poiché come si dice “le malattie non leggono i libri” non è sempre facile arrivare a una diagnosi “definitiva” poiché non sempre i risultati dei test che

Alterazioni morfologiche eritrocitarie: Sferocitosi

Gli sferociti sono eritrociti sfericizzati in seguito alla parziale fagocitosi di una parte della loro membrana da parte dei macrofagi: il classico pallore centrale non è più evidente e

Angiostrongilosi ed Elettroforesi

L’Angiostrongilosi canina è una malattia parassitaria causata da Angiostrongylus vasorum, nematode che si localizza nella forma adulta nelle arterie polmonari e nel cuore destro del cane

Le Cellule Non Classificabili

Le cellule non classificabili sono cellule circolanti nel sangue periferico delle quali non è possibile identificare la linea cellulare di appartenenza sulla sola base delle caratteristiche

Rapporto Cortisolo – ACTH (CAR)

L’ipoadrenocorticismo è una patologia endocrina caratterizzata da minore o assente produzione di glucocorticoidi e-o mineralcorticoidi. La forma più frequente è l’ipoadrenocorticismo primario

Delta FIP

La peritonite infettiva felina (FIP) è una malattia letale causata dall’interazione tra un Coronavirus mutato e il sistema immunitario dell’ospite. La diagnosi di questa malattia è sempre