Tips & Cheap – N°1

Cari Colleghi,
poiché vogliamo aiutarvi ad ottimizzare anche la fase pre-analitica vi preghiamo di guardare le foto qui sotto per poterci inviare campioni che siano adeguati rispetto alle analisi richieste per i vostri pazienti.
Iniziamo oggi queste piccole veloci comunicazioni con le provette con anticoagulante.

Per la coagulazione di base dovete usare le provette dedicate con trisodio citrato – le forniamo anche noi su richiesta – rispettando tassativamente la quantità di sangue in rapporto 1:9 con l’anticoagulante (per esempio provette da 0,25 ml di Na-Citrato: + 2.25 ml sangue – provette da 0,50 ml di Na-Citrato: + 4,50 ml sangue)


Per l’esecuzione degli emocromi con formula leucocitaria dovete usare provette con K3EDTA facendo anche qui attenzione alle indicazioni del produttore poiché molte di esse pur essendo diverse spesso possono sembrare uguali.

Basta guardare queste due fotografie. una è una provetta che richiede solo 1 ml di sangue intero:

Questa invece richiede 2,5 ml di sangue intero:

Ovviamente attenersi alle specifiche del laboratorio di riferimento e del fabbricante del materiale di consumo consente di diminuire la criticità pre-analitica ed alzare la qualità degli esami effettuati.

Ribadiamo inoltre la necessità di avere sempre una accurata anamnesi quando si richiedono gli esami citologici ed istologici: non sono infatti eseguibili se essa si limita al solo segnalamento ma bisogna indicare quanto richiesto nella scheda di accettazione, voce per voce. 
Dati clinici e di laboratorio collaterali, informazioni relative all’organo / tessuto, ed al tipo di lesione, permettono un’accurata valutazione del campione da parte del patologo! 
Vi ricordiamo pertanto di compilare cortesemente in ogni sua parte la scheda di richiesta che trovate su www.biessea.com alla pagina Listini  !

Grazie e buona giornata

Dr Ugo Bonfanti
Dr Emanuele Minetti

BiEsseA srl Milano



Posted on